CULTURA

ARTE, CULTURA, SPAZI SOCIALI, POLITICHE GIOVANILI E SPORTIVE PER UNA SOCIETÀ SANA

Strettamente legate al tema dell’inclusione sociale, del benessere sociale e della fruibilità della città sono le politiche culturali e le politiche per i giovani, troppe volte ignorate e sottovalutate.
Le fasce giovanili in particolare sono attraversate da contraddizioni rilevanti, in quanto sono essi per primi a subire i modelli sociali alla moda, a vivere gli effetti della precarizzazione del mercato del lavoro, a incontrare maggiori difficoltà nell’affermare esigenze di autonomia individuale e a vivere un disagio crescente per effetto dell’impoverimento della vita sociale e del sistema di relazioni.
Si produce un progressivo annientamento della memoria storica e dei valori fondanti la nostra comunità, un “vuoto” che può esser facilmente riempito da modelli populisti, razzisti, xenofobi.
Riteniamo che la sperimentazione di nuove forme di aggregazione giovanile sia fondamentale per l’inversione della rotta che sta portando ad una vistosa disaggregazione in particolare nella vita delle nuove generazioni.
Per questo vogliamo favorire, progettare, promuovere e proteggere i luoghi di socialità pubblici come le piazze, i giardini, le strade, i centri sportivi, i centri sociali o i circoli.
Luoghi in cui le persone possano confrontarsi e sostenersi vicendevolmente, esprimendo se stesse e creando quei rapporti di socialità e fratellanza che sono alla base di una società sana.