BIOGRAFIA: UNA DONNA LIBERA, UNA STORIA DI MILITANZA DALLA PARTE DEI CITTADINI E PER L'AMBIENTE

Tiziana Vigni è un avvocato cassazionista ambientalista che da sempre lotta per la tutela dei cittadini, del patrimonio naturale e dei beni collettivi.

Tiziana non è una politica di professione, e forse proprio per questo, come forse avete avuto modo di evincere dal programma, lei e il suo gruppo di lavoro sono riusciti a immaginare la Toscana del futuro, la migliore possibile, un’eccellenza mondiale per quanto riguarda il rispetto del territorio e delle forme di vita che compongono la splendida biodiversità di cui siamo custodi, una regione ricca, bella, giusta e pulita.
A dispetto di quanto vorrebbero farci credere, un domani diverso è possibile, basta saperlo vedere.

 

Tiziana si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Siena nel 1986.

Dal 1998 si occupa con costanza dei danni da colpa medica.

Nel 2001 si specializza nel settore delle emissioni elettromagnetiche e dallo stesso anno è responsabile provinciale dell’Associazione consumatori CODACONS per la provincia di Siena.

Sin dalla creazione dello sportello consumatori si occupa di elettrosmog, avvalendosi della consulenza tecnica di affermati professionisti, tra i quali il padre dei 6v/m, il prof. Livio Giuliani.

Nel 2003, insieme a varie associazioni ambientaliste (Legambiente, WWF Italia, Italia Nostra, Associazione Via Francigena), effettua un ricorso al Tar Toscana per fermare lo scempio che talune amministrazioni comunali intendevamo perpetrare in Toscana.

Nello stesso anno partecipa al Comitato per la promozione del Referendum per l’Abolizione della Servitù Coattiva da Elettrodotto.

Nel 2004 lotta contro gli inceneritori in Toscana, in particolare a Poggibonsi.

Nel 2008, a tutela della salute dei cittadini, collabora col comitato No Muos e con quello di Terni per la rimozione di pericolose antenne radio.

Nel 2012 si costituisce parte civile con Codacons nei processi penali nazionali contro gli amministratori del Monte dei Paschi di Siena e interventore ad adjuvandum, nel 2013, per l’associazione nei processi per responsabilità dei dirigenti MPS, pendenti presso il tribunale di Firenze.

Nel 2017, dopo l’introduzione in Italia della famigerata legge Lorenzin sull’obbligo vaccinale, cura per 6 mesi lo sportello nazionale vaccini di Codacons e offre difesa legale alle famiglie dei bambini nella fascia 0-6 anni esclusi dalla scuola.

Nel 2018 costituisce l’associazione di volontariato Atto Primo: Salute Ambiente Cultura, della quale è Presidente, per promuovere la libertà di scelta terapeutica e la difesa dell’ambiente collaborando con il prof. Livio Giuliani nella battaglia contro il 5G.

Nel 2019, oltre a partecipare a numerosi convegni su temi ambientalisti, l’Associazione ha invitato in un convegno a Firenze gli indiani Surayaku, che in Ecuador hanno vinto la battaglia per la difesa del loro territorio innanzi alla Corte Interamericana dei diritti umani.

Sempre nel 2019 assiste Vandana Shiva, tra le più famose ambientaliste al mondo.

Al di là delle competenze professionali e delle battaglie politiche, nel 1982, mentre era alle prese con gli studi di diritto, coltivando la passione della musica si è diplomata in teoria e solfeggio presso il Conservatorio Rinaldo Franci di Siena.

Oltre alla musica ama scrivere, e pubblica racconti per la rivista BIO’S dell’Ordine Nazionale dei Biologi, dal titolo Storie di Jazz.

Vive a San Gimignano, tra Firenze e Siena, nella campagna toscana che tanto ama e che vorrebbe ancor più tutelare.

Dal 2000 è vegetariana e appassionata sostenitrice dei metodi di coltivazione biologica.